23-03-08

LA MILANO SANREMO 2008


 

Fabian Cancellara a vele spiegate
La Milano Sanremo dopo la Tirreno

0JY54ZVP--346x212

Fabian Cancellara, 27 anni, al quinto centro stagionale. Ap

SANREMO , 22 marzo 2008 - Fabian Cancellara ha vinto la Milano-Sanremo. A modo suo, come aveva fatto nel 2006 alla Parigi-Roubaix. Un attacco in contropiede, a meno di 2 chilometri dal traguardo, impossibile da parare per il gruppo dei migliori, guidato da Pozzato (secondo) e Gilbert (terzo). Niente da fare per Freire e Petacchi, i grandi favoriti della vigilia, "giustiziati" ben prima del Lungomare Cvino.
VIA IN QUATTRO - Prima c'era stata una fuga di 254 chilometri, iniziata al km 23. Sono in quattro: gli italiani Savini (Csf) e D'Andrea (Miche), il lettone Belohvoscics (Saunier) e l'americano Frishkorn (Slipstream). Attacco coraggioso, che porta a un vantaggio massimo (16'08") alla scadenza delle prime due ore di corsa, filate a ritmo sostenuto (rispettivamente a 45,100 e 43,000).
SUBITO ALL'ATTACCO - La salita più temuta, quella de Le Manie, incide pesantemente sul destino della Sanremo. Alle prime rampe il gruppo ha già abbattuto metà del distacco. A tirare non ci sono solo i Rabobank di Freire e i Milram di Petacchi ma anche i Lampre di Ballan, che sganciano Bruseghin. Il primo dei quattro fuggitivi a saltare è D'Andrea. Dietro, i "Barloworld" Soler e Gasparotto fanno selezione. Si staccano un po' a sorpresa tanti big, da Chavanel a Steegmans, da Napolitano a McEwen. Così, alla fine della salita (pendenza media 6,7%) il terzetto formato da Savini, Belohvoscics e Frishkorn ha meno di 5 minuti. Ma i fuochi d'artificio proseguono anche in discesa, perché tutti sanno che arrivare in volata sarebbe un suicidio. Così perdono contatto Zabel e Petacchi, costretti a spendere parecchie energie per rientrare.
BETTINI BOOM - Ai 75 dall'arrivo i migliori sono tutti insieme, lanciati all'inseguimento dei tre di testa, che scollinano su Capo Mele con poco meno di 4 minuti. Quando comincia la bagarre per prendere la Cipressa davanti, il destino della fuga è segnato. Il primo ad approfittare del ricongiungimento è Paolo Bettini, che attacca le rampe di costa Rainera a tutta. Alla sua ruota lo svedese Lovkvist (High Road), terzo alla Tirreno, e poco dopo Rebellin (Gerolsteiner) con Axelsson (Diquigiovanni). Mancano meno di 30 chilometri all'arrivo. Sembra la fuga buona, soprattutto quando si aggiunge Paolo Savoldelli (Lpr), il falco che ci vuole per attaccare in discesa. Non a caso il vantaggio tocca i 30", ma è troppo presto per sperare e ai piedi del Poggio è già finita.
BERTO - Il grosso del lavoro lo fanno i Csc di Cancellara, ma l'uomo che rompe gli equilibri è Alessandro Bertolini. Il trentino dà uno strappo deciso a 9 km dall'arrivo. Poi si muovono Popovych, Gasparotto e ancora Rebellin, impagabile. Gilbert e Cancellara sono i primi a scendere dal Poggio e nel gruppetto di 12 uomini in testa alla corsa c'è anche Freire.
SCATTO - Poi succede quello che chi ha corso la Tirreno-Adriatico temeva. A due chilometri lo svizzero di origini italiane affonda il colpo. "Bjarne mi ha urlato alla radio di andare a tutta, ma l'ha fatto così forte che ho dovuto staccarlo", dirà dopo l'arrivo il vincitore, partito in contropiede sullo spagnolo Landaluze. Nessuno gli sta dietro. Pozzato e Gilbert provano a recuperare ma è tutto inutile. Lo sguardo rassegnato di Ballan ai 500 metri è il segnale della resa. Vince Cancellara, che infila la Classicissima nella sua collezione che raccoglie anche Tirreno ed Eroica nei primi tre mesi del 2008. Il suo anno d'oro non è ancora finito.
0JY55UXR--346x212

Fabian Cancellara, sul podio della Sanremo

13360486513592270124

41084218573021682245

2597721917cancellara_147075h
art_large_348195

Biografie van Fabian Cancellara

Geboren: 18 maart 1981 in Bern
Lichaam: 80 kilogram voor 1,86 meter

Ploegen:

  • 2001-2002: Mapei - Quick-Step
  • 2003-2004: Fassa Bortolo 
  • 2005-.... : Team CSC


Palmares:

  • 2001: 2 zeges
  • 2002: 9 zeges o.a. GP Eddy Merckx 
  • 2003: 3 zeges (o.a. prologen Rondes van Romandië en Zwitserland) 
  • 2004: 5 zeges (o.a. Tour-proloog) 
  • 2005: 4 zeges (o.a. rit Parijs-Nice) 
  • 2006: 8 zeges (o.a. P-Roubaix en WK tijdrijden) 
  • 2007: 6 zeges (o.a. 2 ritten Tour de France en WK tijdrijden) 
  • 2008: o.a. T-Adriatico en Milaan-Sanremo

TOURISME :   LA PRIMAVERA

Milaan - San Remo is de klassieker die door de jaren heen het meest heeft vastgehouden aan het oorspronkelijke parkoers. Het italiaanse 'Unione Ciclo-Turistica San Remo' organiseert jaarlijks een cyclosportief wedstrijd van 'La Primavera' (de lente). Deze rit maakt doorgaans ook deel uit van de klassiekerweek van Le Champion.

De start van het 300 kilometer lange parcours is bij de wielerbaan van Rozzano (Milaan). Over de lange, rechte wegen van de Po-vlakte kunnen hoge snelheden gehaald worden. Na ongeveer 100 kilometer begint de klim naar Passo del Turchino (532 mtr). Tijdens de 10 kilometer lange afdaling daalt de renner af naar de Tirreense zee. Dan rest nog 140 kilometer langs de stranden van de Bloemenrivièra. Op weg naar San Remo vormen de uitstekende rotsen (capo's) nog lastige obstakels. In de laatste kilometers volgen uiteindelijk de zes kilometer lange Cipressa en de Poggio. Deze laatste heuvel is voornamelijk bekend vanwege zijn scherpe afdaling die uitkomt in San Remo.

 


De commentaren zijn gesloten.